chiesa-san-cassiano-controne credit: bagnidiluccaterme.info

La chiesa di San Cassiano di Controne è la prima chiesa storicamente documentata nella Val di Lima. Il documento che ne attesta l’esistenza risale al 772 nel periodo dell’ultimo re longobardo Desiderio ed è una Charta promissionis nella quale 'Urisperto chierico', figlio di Vuilifrido di Controne, promette al vescovo Peredeo di Lucca - dal quale aveva ottenuto la lettera dimissoria per essere ordinato sacerdote ed era stato nominato rettore della chiesa di San Cassiano - e ai suoi successori, obbedienza secondo i sacri canoni, di non agire contro di loro né contro il prete della chiesa battesimale di Santa Giulia, né di cantare la messa nella chiesa di San Cassiano senza licenza del vescovo o del prete di Santa Giulia; promette inoltre di dar loro ogni anno, nella festa di San Gervasio, due montoni.

Nel documento la Chiesa di San Cassiano viene ricordata come chiesa esistente da tempo indefinito. Dopo questo documento non troviamo traccia della chiesa di San Cassiano fino al primo estimo della diocesi di Lucca redatto nel 1260.

La chiesa come noi oggi la vediamo, secondo la maggioranza degli studiosi, dovrebbe risalire tra la fine dell’XI e gli inizi del XII sec.; un aiuto alla datazione viene da un elemento ornamentale inserito nella facciata, secondo un uso diffuso in area Pisana e Lucchese nei secoli XI-XII, si tratta di un bacino ceramico proveniente dal mondo islamico, probabilmente tunisino, esso raffigura un falconiere a cavallo, molto singolare nell’iconografia poichè le consuete decorazioni attingevano ad un repertorio di motivi geometrici o vegetali.


Informazioni utili


Sponsor