pulpito-marmoreo-duomo Pulpito marmoreo, Guido Bigarelli da Como, XIII secolo. © Mauro Piergigli

La costruzione del pulpito, databile alla seconda metà del XII secolo, è da attribuire a Guido Bigarelli da Como, che ideò una struttura articolata ma di facile lettura per i fedeli, E' considerato uno dei migliori della Toscana e nell'aspetto simile a quelli di Pieve di Brancoli e di San Bartolomeo in Pantano a Pistoia.

Il pulpito di forma rettangolare è sorretto da quattro colonne, due poggiano su leoni (uno domina un drago, l'altro domina un uomo che lo sta pugnalando), una terza colonna poggia su una figura grottesca (telamone) mentre la quarta direttamente sul gradino dei plutei. Su tre lati del puplito vi sono raffigurate scene religiose come l'annunciazione, la natività e l'adorazione dei magi.

A. Nardini, La guida di Barga, 2000