teatro-differenti Esterno del teatro. © pruneta.com

Nel 1688 venne istituita, da venti delle più importanti famiglie barghigiane dell'epoca, un'accademia letteraria con lo scopo di esercitare i giovani nell'arte teatrale; per tale fine, nel 1689 venne deciso di erigere anche un teatro l’edificio venne completato in un solo anno ed aveva tre ordini di palchi.

Questa Accademia fu chiamata degli Indifferenti (divenuta poi Differenti) e onorata dalla protezione di Giovan Gastone, settimo e ultimo granduca di Toscana della famiglia Medici.

Nel 1792, gli Accademici, poiché ritenevano il vecchio teatro troppo piccolo, decisero di abbatterlo e di costruirne uno nuovo che aprì nel Luglio del 1795.

Anche Giovanni Pascoli era un assiduo frequentatore del teatro e nel 1911, su esortazione di un gruppo di amici Barghigiani, proprio al teatro dei Differenti, il poeta tenne un discorso a beneficio dei soldati italiani impegnati nella guerra italo-turca; il discorso passerà alla storia col titolo 'La grande Proletaria s'è mossa'.

Nel 1967, ad opera dei coniugi Gillian Armitage e Peter Hunt, venne creata Opera Barga, con lo scopo di promuovere corsi teatrali ed eventi. Attualmente il teatro gode di buona salute e ospita spettacoli di vario genere durante tutto l’anno.

P. Groppi, Guida pratica e storica di Barga, 1901 A. Nardini, storia del teatro dei differenti, tipografia Gasperetti, 1983